1-800-987-654 admin@totalwptheme.com

Articolo

CERTIFICAZIONE EN 1090-1

I DESTINATARI

• Produttori di Componenti Metallici per
impieghi strutturali

I SERVIZI INDUSTRIA

• Audit Fornitori
• Attività di Ispezione e Expediting
• Certificazione cogente e volontaria di
Prodotto
• Prove di Laboratorio
• Prove non distruttive (PnD)
• Qualifica del personale di saldatura e
controlli non distruttivi
• Formazione

NOTIFICA MINISTERIALE

ESQ CERTIFICATION ASSURANCE è in fase di accreditamento per operare come Organismo Notificato.

La Norma Armonizzata EN 1090-1: “Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio. Parte 1: Requisiti per la valutazione di conformità dei componenti strutturali”, riguarda la valutazione della conformità (progettazione e produzione) dei componenti strutturali in acciaio e alluminio utilizzati per le costruzioni di strutture in acciaio e miste (Calcestruzzo – Acciaio), “obbligatoria dal 1 Luglio 2014 per l’immissione sul mercato di materiali da costruzione”.

Il Regolamento (UE) N. 305/2011 (CPR) entrato in vigore il 1 Luglio 2013 ha sostituito la Direttiva 89/106/CEE (Direttiva Prodotti da CostruzioneCPD) mantenendo l’obbligo di Marcatura CE e introducendo novità significative in termini di “Dichiarazione delle prestazioni”.

Per i componenti metallici in acciaio e alluminio per uso strutturale utilizzati nelle costruzioni, i fabbricanti dovranno attenersi alle disposizioni previste dalla norma armonizzata EN 1090-1, apponendo la Marcatura CE.

La Norma specifica i requisiti per la valutazione di conformità in riferimento alle caratteristiche del prodotto e, quando applicabile, alle caratteristiche strutturali di progetto.

La Norma copre anche i componenti in acciaio utilizzati in strutture composte da acciaio e calcestruzzo, e si applica a componenti strutturali sia prodotti in serie che non, inclusi i kit.

La Valutazione di conformità delle caratteristiche strutturali è basata su:
1. Progetto strutturale (calcoli strutturali o test supportati da calcoli)
2. Caratteristiche del componente / prodotto

La base per l’affissione della Marcatura CE è costituita da:
1. Una Dichiarazione di Prestazione redatta dal fabbricante
2. Un FPC – Certificato di Controllo di Produzione di Fabbrica emesso da un Organismo Notificato

COMPETENZE

Kiwa Cermet Italia mette a disposizione dei
Clienti personale tecnico con esperienza
pluriennale nel campo della sicurezza e della
qualità degli impianti industriali, e della verifica
di opere d’ingegneria civile. Kiwa Cermet Italia
dispone inoltre di esperti competenti in attività
di qualificazione dei processi di saldatura,
Auditor per il Sistema di Gestione qualità della
saldatura secondo la ISO 3834, e di esperti
di Livello 2 e 3 ISO 9712 per la valutazione di
Controlli non distruttivi.

RETE ORGANIZZATIVA

Kiwa Cermet Italia è presente in modo capillare
su tutto il territorio nazionale fin dal 1985, con
più di cento dipendenti suddivisi tra le sedi
di Bologna, Torino, Roma, Milano, Perugia,
Treviso e Bari, a cui si aggiungono oltre
300 collaboratori esterni, mettendo inoltre a
disposizione dei Clienti l’esperienza di una
consolidata Organizzazione Internazionale
come il Gruppo Kiwa.

Svolgimento dell’attività:
Il fabbricante presenta all’Organismo Notificato la documentazione
tecnica attestante che tutte le disposizioni concernenti la valutazione
e la verifica della costanza della prestazione descritti nell’allegato ZA
della norma EN 1090-1 siano in accordo al sistema 2+.
L’Organismo Notificato opera le verifiche del caso seguendo tutti
i requisiti per il metodo scelto (1, 2, 3a, 3b) e per il controllo della
produzione in fabbrica (marcatura CE); nel contesto della corretta
classe di Esecuzione (EXC2, EXC3, EXC4) applicabile, eseguendo
attività di sorveglianza e ispezione tramite personale qualificato.

Per l’ottenimento della Marcatura CE il fabbricante deve essere in
possesso della seguente documentazione:
• Certificati di conformità CE-FPC
• Certificato di approvazione sistema qualità di saldatura ISO 3834
• Certificati di qualifica procedimenti di saldatura
• Qualifica personale di saldatura (patentino)
• Qualifica personale tecnico addetto ai controlli non distruttivi

SERVIZI CORRELATI

• Certificazione del Controllo di Produzione di Fabbrica (FPC) – Ai fini della Marcatura CE
• Certificato del sistema qualità di saldatura (in accordo allo Standard ISO 3834)
• Qualifica dei Procedimenti di Saldatura in accordo alle Norme ISO15614-1 per l’acciaio e parte 2 per l’alluminio
• Certificazione dei Saldatori in accordo alle Norme ISO 9606-1 per l’acciaio, ISO 9606-2 per l’alluminio, se del caso alla ISO 14732 per
Operatori di sistemi automatici e/o robotizzati
• Certificazione degli Operatori addetti alle Prove non Distruttive di Liv. 1, 2 e 3 in accordo alle Norme ISO 9712
• Formazione – Training, Corsi, Giornate di studio su specifiche questioni, in particolare per i coordinatori della saldatura